Capire la geopolitica: tre domande cardine

Se si coniugano la geopolitica classica e quella contemporanea, omettendo le piste fuorvianti della disciplina e piuttosto concentrandosi sulla sua revisione critica, emerge un nuovo approccio alle relazioni internazionali. Questo si basa sull’interazione fra la posizione spaziale e la geografia fisica e le condizioni mutevoli, generate nel tempo, dall’azione umana sui territori.

Sorgono, quindi, tre domande cardine:

  1. I fattori geografici influenzano le scelte dei paesi e gli sviluppi storici ed economici?
  2. In caso affermativo, questi esercitano un’azione significativa?
  3. In combinazione con quali altri elementi deve esserne valutato l’impatto?

Questa agenda di ricerca permette letture geopolitiche di fenomeni nell’ambito dei rapporti tra gli stati.

Lascia un commento

Up ↑