Divina Maloum: attivista per la pace

Divina Maloum ha quindici anni e ha costruito un movimento che, operando in dieci regioni del Cameroon, raggiunge 5 mila bambini e bambine ogni anno, per educarli alla pace e fornirgli gli strumenti per opporsi alla violenza. A seguito di un viaggio nel nord del paese nel 2014, dove era stata testimone dell’impatto della radicalizzazione e l’estremismo violento sui minori, aveva lanciato la campagna “Io sono per la pace”, dando a conoscere le storie di infanzia strappata alle famiglie, reclutata per il combattimento, usata per attacchi suicidi, abusata sessualmente, e destinata a matrimoni precoci con i jihadisti.

Il Cameroon è sconvolto da molteplici conflitti.  Gli attacchi terroristi si sono intensificati a nord-est e sul confine ovest la crisi centroafricana sta alimentando numeri crescenti di rifugiati.  I separatisti hanno lanciato una battaglia per ottenere uno stato indipendente.  Divina crede che la partecipazione civica dei bambini e dei ragazzi possa influire in modo positivo sul consolidamento di una cultura di pace e uno sviluppo sostenibile e che la formazione tra pari sia il mezzo migliore per raggiungerli.

Le barriere linguistiche per la diffusione del messaggio su scala nazionale, laddove convivono vernacoli in un composito mosaico, è stato superato con l’uso di fumetti che spiegano gli orrori del fondamentalismo religioso, attraverso l’inclusione delle esperienze traumatiche delle vittime, che hanno presenziato alla distruzione di villaggi, l’assassinio di membri dei nuclei affettivi, e hanno sofferto mutilazioni che limitano le ridotte opzioni di futuro disponibili in zone rurali, isolate e povere.

Il movimento di Divina Maloum usa il fumetto anche per dare vita a conversazioni sulla tolleranza nelle scuole coraniche della capitale e altri spazi di influenza.  Convinta del potere delle bambine e dei bambini nella promozione dei cambi sociali, insegna loro a esprimere le proprie opinioni e assicura che queste voci siano ascoltate.

 

Le foto che appaiono nel blog “Il Toro e la Bambina” sono in molti casi scaricate da Internet e quindi ritenute di pubblico dominio. Eventuali titolari contrari alla ripubblicazione possono gentilmente scrivere a info@iltoroelabambina.it, richiedendone la rimozione.

Lascia un commento

Up ↑