Chernobyl, 30 anni. Lo scatto di Daniele Gussago

5 thoughts on “Chernobyl, 30 anni. Lo scatto di Daniele Gussago

Add yours

  1. Parliamo dello schieramento della B61-12 in Europa calendarizzato dal 2020. La nuova bomba nucleare, di maggiore precisione, sostituirà la B-61 già in dotazione della squadriglia di cacciabombardieri americani dislocata ad Aviano (Pordenone), e del sesto stormo dell’aeronautica italiana a Ghedi (Brescia), approntati per l’attacco atomico. L’Italia, ufficialmente paese non-nucleare, stocca le bombe della US Air Force a Camp Darby (Livorno), e con Turchia e Polonia verrà trasformata nella prima linea di un ancor più pericoloso potenziale confronto USA/NATO e Russia.

  2. La produzione seriale della bomba intelligente degli Stati Uniti (l’ordigno non viene sganciato, ma tele-guidato) avviene in aperta violazione del Trattato di Non-Proliferazione che proibisce la diffusione di nuovi armamenti nucleari e ne bandisce esplicitamente il trasferimento da un paese nuclearizzato a uno de-nuclearizzato. L’Italia che ripudia la guerra contravviene agli accordi internazionali e rimane in attesa del fischio degli americani.

  3. Che siano di destra, di centro o di sinistra, che siano maschi o femmine, biondi o bruni, tale è l’ipocrisia e la codardia della difesa! Siamo o non siamo un membro responsabile di un importante trattato? Questo è il momento per i paesi non militarmente nucleari, per l’Italia così come per il Belgio, la Germania e l’Olanda, di mostrare un segno di dignità e leadership e rifiutare la B61-12 sul proprio suolo nazionale.

  4. Il parlamento olandese ha votato per non equipaggiare gli F35 con materiale atomico e il Bundestag tedesco ha stabilito che si dovessero eliminare le bombe B61, ma i governi di entrambi i paesi non hanno messo in pratica queste decisioni.
    La comunità degli stati liberi da armamenti nucleari conta con 119 membri firmatari dell’“Humanitarian Pledge” che richiede l’applicazione immediata ed effettiva delle norme internazionali in materia di non-proliferazione. L’Italia non ne fa parte.

Lascia un commento

Up ↑