Almanacco: Georgia

9 aprile 1991

La Repubblica Sovietica Georgiana si separa dall’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche e assume il nome di Georgia.  Tbilisi resta la capitale.

Il 28 ottobre 1990 si tennero elezioni parlamentari e il 15 novembre la nazione fu ribattezzata Repubblica di Georgia. L’indipendenza venne dichiarata qualche mese dopo dal leader nazionalista Zviad Gamsakhurdia e fu riconosciuta dall’Unione Sovietica solo nel settembre del 1991, durante il processo della sua dissoluzione.

Gli anni successivi furono segnati da una guerra civile provocata dal violento colpo di stato militare, avvenuto dal 21 dicembre 1991 al 6 gennaio 1992, contro Gamsakhurdia, il primo presidente della Georgia democraticamente eletto, e il suo tentativo di riguadagnare il potere nel1993, come pure da conflitti inter-etnici e intra-nazionali nell’Ossezia del Sud (1988-1992) e nell’Abcasia (1992-1993). Questi risultarono nella secessione di entrambe le regioni dalla Georgia e posteriori occasionali recrudescenze.

Lascia un commento

Up ↑