Biografia

Maddalena Pezzotti

Sono un’esperta in materia di inclusione sociale, diversità culturale ed equità, con quindici anni di esperienza sul campo, in diverse aree geopolitiche, e in contesti di emergenza, conflitto e post-conflitto.  Nel mio lavoro cerco con entusiasmo e determinazione di immaginare e dare forma a un mondo dove la pace, l’uguaglianza e lo sviluppo, siano reali opportunità per tutti.

Successivamente alla maturità classica, mi sono laureata con lode in materie umanistiche presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.  La mia tesi ha toccato temi relativi alla costruzione dell’identità nazionale nei conflitti coloniali.  Premiata con una borsa di studio dalla Repubblica d’Irlanda, ho svolto studi di master su cultura e identità all’University College di Dublino.  Mi sono specializzata in azioni affermative, diritti umani, marketing sociale e fundraising.  Ho inoltre conseguito un Master in Business Administration negli Stati Uniti con concentrazione in knowledge management e knowledge for development.

Sono autrice di due libri, manuali e numerosi articoli.  Ho impartito conferenze, e lezioni accademiche, in diciannove paesi su migrazioni, protezione dei rifugiati, parità di genere, questioni etniche, diritti umani, pace, sviluppo, cooperazione, e buon governo.  Ho prodotto documentari di contenuto sociale presentati a festival europei.  Parlo correntemente tre lingue straniere: inglese, francese e spagnolo.

Ho partecipato a interventi di consolidamento della pace e sviluppo socio-economico dell’Onu in realtà complesse – Chiapas, Guatemala, Kosovo, fra gli altri, come funzionaria internazionale per l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP), il Fondo di Sviluppo delle Nazioni Unite per la Donna (UNIFEM), e il Dipartimento delle Operazioni di Pace (DPKO). Sono poi entrata in qualità di manager alla Banca Interamericana di Sviluppo (IDB) a Washington DC, dove ero incaricata dell’agenda di inclusione sociale in ventisei paesi beneficiari regionali, tra cui Brasile, Colombia e Haiti.  Sono anche stata direttore di un intervento pilota per la reintegrazione sociale dei feriti di guerra in Libia finanziato dal Ministero degli Affari Esteri.

Nella mia carriera, fra gli altri, ho raggiunto risultati nel campo dell’accesso alla terra e al credito di popolazione vulnerabile, la creazione e il rafforzamento di istituzioni di difesa e promozione delle nazioni indigene, il disegno di meccanismi per la prevenzione della violenza politica e la sicurezza di minoranze perseguitate e ridotte in enclave, l’introduzione di diritti umani in legislazione e la loro applicazione in strategie e programmi di protezione sociale e sviluppo, la definizione di salvaguardie sociali e  di diversità culturale in progetti di cooperazione internazionale, l’elaborazione di politiche per la democrazia di genere, lo sviluppo inclusivo e la giustizia sociale, la concrezione di strumenti finanziari multilaterali per il sostegno e l’empowerment di comunità e gruppi in situazioni di povertà ed emarginazione, la realizzazione di accordi di pace.

Con un bagaglio di missioni in cinquanta paesi, svolgo consulenze per vari organismi, incluse le Nazioni Unite di cui integro un roster di esperti, che continuano a portarmi in giro per il mondo, e a soddisfare la mia curiosità intellettuale per le trasformazioni sociali e le politiche globali.  Attualmente, coordino il dialogo intergovernativo dell’Onu per l’esecuzione delle linee guida del patto mondiale su rifugiati e migrazioni in Messico, Guatemala, Belize, Honduras, El Salvador, Costa Rica, e Panama.

Faccio parte del comitato scientifico della Fondazione Luigi Einaudi per studi di politica, economia e storia, dove mi occupo di relazioni internazionali.  Sono responsabile degli affari esteri ed europei dell’associazione di cultura politica Liberi Cittadini.  Pubblico sulle testate giornalistiche Notizie Geopolitiche, Solidarietà Internazionale, Il Faro sul Mondo, e sull’EinaudiBlog.  I miei articoli sono apparsi in Breves, Conflict Trends, Focus Kosovo, La Cuerda, Liberi Cittadini, e Voci Globali.

Sono membro di Amnesty International e Awid (Association for Women’s Rights).  Sostengo Save the Children e Médecins sans Frontières.

 

Ai sensi del D. L.vo n. 196, del 30 giugno 2003, Codice in materia di protezione dei dati personali, acconsento al trattamento delle informazioni contenute nel testo di questa pagina al solo fine della consultazione della biografia dell’autrice del blog “Il Toro e la Bambina”, non autorizzando nessun altro tipo di utilizzo o diffusione.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑